Raccolta oli vegetali esausti

Si presenta una nota diffusa dal Sindaco, Domenico Gatti, e dall'Assessore all'Ambiente, Vito Signorile:

"L'Amministrazione Comunale di Modugno si è resa promotrice di un'iniziativa che ha l'obiettivo di incentivare la raccolta degli oli vegetali esausti sul territorio comunale.

A tal fine, oltre che attivare un'organica campagna informativa della comunità, occorre ottenere il supporto di partners operativi che siano competenti nella gestione del servizio di raccolta degli oli vegetali; occorre, altresì, dotare il territorio di campane di contenimento preposte alla raccolta e di ulteriori dotazioni ad essa funzionali. Con la delibera approvata si intende intercettare l'interesse di soggetti operanti nel settore a presentare una proposta di collaborazione, adeguatamente dettagliata, che possa essere sottoposta al vaglio comparativo dell'Amministrazione Comunale di Modugno. L'iniziativa di raccolta degli oli vegetali esausti non dovrà procurare all'ente alcuna uscita finanziaria, essendo contemplata come attività assolutamente a costo zero, da assumersi economicamente, solo a carico del soggetto che, gestendo il servizio, ne apprezzerà il relativo ritorno economico.

La raccolta dell'olio esausto va nella direzione del rispetto per l'ambiente e riduce notevolmente l'immissione nel nostro sistema fognario di una sostanza che compromette i normali processi biologici degli impianti di depurazione, rendendo l'acqua non potabile e danneggiando la fauna e la flora. Come molti altri residui, anche l'olio vegetale usato può rappresentare, se raccolto in modo differenziato dagli altri rifiuti, oltre che vantaggi di carattere ambientale anche una fonte di risparmio energetico perché è possibile, dopo corretti processi di rigenerazione, un suo riutilizzo industriale.

L'Amministrazione Comunale conferma la sua sensibilità e attenzione alla diffusione e modernizzazione della raccolta differenziata, avendo già presentato nello scorso mese di agosto un progetto di 800.000 euro circa per l'accesso ad un finanziamento regionale comunitario (FESR 2007/2013) per il miglioramento del servizio di raccolta differenziata integrata ed un progetto per la realizzazione di un centro comunale di raccolta differenziata che non è assolutamente concepito come una discarica a cielo aperto ma come un punto di raccolta di materiale pulito e selezionato prima di essere accettato".

A proposito

Questa pagina contiene la pubblicazione del 20.12.11 17:59.

Graduatorie contributo integrativo canone di locazione è la precedente pubblicazione.

Conferenza di servizi per metanodotto Snam rete gas è la successiva pubblicazione.

Cerca i contenuti recenti nella pagina iniziale oppure guarda in archivio per cercare tutti i contenuti.