Bando regionale per finanziamenti alle nuove iniziative d'impresa

L'Ufficio di Piano dell'Ambito BA10 (Modugno - Bitetto - Bitritto) informa che è nel Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 20 del 13 febbraio 2014 è stato pubblicato l'avviso per la presentazione delle domande di accesso ai finanziamenti per le "Nuove Iniziative d'Impresa". 
La misura agevolativa è di competenza di Puglia Sviluppo S.p.A. ai sensi dell'Accordo di Finanziamento sottoscritto tra la Regione Puglia e Puglia Sviluppo in data 20/11/2013.
Si riportano di seguito le informazioni riguardanti i soggetti beneficiari, i settori ammessi, le intensità di aiuto, l'iter procedimentale e il contenuto integrale del bando.

Beneficiari sono i soggetti che intendano avviare una nuova impresa o imprese costituite da meno di sei mesi ed inattive, partecipate per almeno la metà di capitale e numerica dai seguenti soggetti svantaggiati:

a. giovani con età tra 18 anni e 35 anni;
b. donne di età superiore a 18 anni;
c. soggetti che non abbiano avuto rapporti di lavoro subordinato negli ultimi 3 mesi;
d. persone in procinto di perdere un posto di lavoro riconducibili alle seguenti fattispecie:
d.1. i dipendenti di imprese poste in liquidazione o soggette a procedura concorsuale;
d.2. i dipendenti di imprese posti in mobilità;
d.3. i dipendenti di imprese posti in Cassa Integrazione Guadagni o beneficiari di ammortizzatori sociali in deroga gestiti dalla Regione Puglia;
e. i titolari di partita IVA in regime di mono-committenza non iscritti al registro delle imprese che, nei 12 mesi antecedenti la presentazione della domanda telematica preliminare, abbiano emesso fatture per un imponibile inferiore a 30.000 Euro verso non più di due differenti committenti. 

I settori ammessi sono:
a. attività manifatturiere;
b. costruzioni ed edilizia;
c. riparazione di autoveicoli e motocicli;
d. attività di affittacamere e bed & breakfast imprenditoriale1;
e. ristorazione con cucina (sono escluse le attività di ristorazione senza cucina quali bar, pub, birrerie,
pasticcerie, gelaterie, caffetterie, ristorazione mobile, ecc.);
f. servizi di informazione e comunicazione;
g. attività professionali, scientifiche e tecniche;
h. agenzie di viaggio;
i. servizi di supporto alle imprese;
j. istruzione;
k. sanità;
l. assistenza sociale non residenziale, limitatamente ai servizi indicati dal Regolamento Regionale n. 4/2007 e ss.mm.ii.;
m. attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento (sono escluse le attività delle lotterie, scommesse e case da gioco);
n. attività di servizi per la persona.

Intensità di aiuto
1. Per programmi di investimento di importo complessivo fino a € 50.000,00, l'intensità di aiuto è pari al 100% degli investimenti ammissibili.
Per programmi di investimento di importo complessivo compreso tra € 50.000,01 e 100.000,00 l'intensità di aiuto è pari al 90% degli investimenti ammissibili.
Per programmi di investimento di importo complessivo compreso tra € 100.000,01 e 150.000,00 l'intensità di aiuto è pari all'80% degli investimenti ammissibili.
2. Le agevolazioni in conto impianti sugli investimenti non possono superare l'importo massimo di € 120.000,00;
a. un contributo a fondo perduto pari al 50% degli totale degli investimenti agevolati;
b. un prestito rimborsabile pari al 50% degli totale degli investimenti agevolati.
All'indirizzo internet www.nidi.regione.puglia.it è possibile verificare l'entità e la composizione dell'agevolazione, indicando l'importo dell'investimento previsto. 
3. E' concedibile un contributo in conto esercizio a fondo perduto, non superiore ad € 5.000,00, in misura pari al 100% delle spese di gestione ammissibili sostenute entro sei mesi dalla prima erogazione.

 Iter procedurale:
- presentazione on line dell'idea imprenditoriale
- colloquio di tutoraggio e valutazione di merito
- per i soggetti valutati positivamente al colloquio presentazione della documentazione probatoria compresi i preventivi in originale, creazione di impresa (qualora non già costituita) e disponibilità dell'immobile
- stipula del contratto di finanziamento per le imprese ammesse al beneficio.

Bando a sportello fino ad esaurimento fondi.

A proposito

Questa pagina contiene la pubblicazione del 19.02.14 13:50.

Bando per progetti su politiche sociali è la precedente pubblicazione.

Le risposte dell'Amministrazione alle interrogazioni dell'ultimo Consiglio Comunale è la successiva pubblicazione.

Cerca i contenuti recenti nella pagina iniziale oppure guarda in archivio per cercare tutti i contenuti.