Le risposte dell'Amministrazione alle interrogazioni dell'ultimo Consiglio Comunale

Centraline comunali, raccolta rifiuti, Ecofuel, ex Cementeria. Interamente dedicata alle interrogazioni la seduta del Consiglio Comunale del 18 Febbraio 2014.

Svariati i temi oggetto delle interrogazioni ma larga la prevalenza delle questioni ambientali, motivo per il quale è risultata Tina Luciano l'assessore maggiormente impegnato nelle risposte.

Sul generale stato di dubbia attendibilità della rete di rilevazione della qualità dell'aria sul territorio Modugno e sulle eventuali iniziative che l'amministrazione intende intraprendere a proposito delle centraline della rete comunale (al momento non funzionanti) e rispetto all'impegno ARPA (risultante tuttora disatteso) di monitorare le concentrazioni atmosferiche di metalli pesanti in zona ASI, l'assessore ha chiarito agli interroganti quanto sia impraticabile la strada (da loro proposta) della contestazione di legittimità/inadeguatezza dei report ARPA (rete Sorgenia a rete regionale), essendo comunque la stessa ARPA l'ente incaricato della validazione dei dati rilevati. "Riguardo alla rete comunale, invece", ha spiegato l'assessore Luciano, "essa necessita di revamping e di un accordo proprio con ARPA per la manutenzione, la rilevazione, la validazione e l'ufficializzazione dei dati. Abbiamo chiesto ad ARPA di inviarci la sua proposta di convenzione, dopodiché si faranno le dovute valutazioni sui costi, raffrontandoli all'utilità del dato che ci verrà restituito. Per questa ragione, se si apre una vertenza con ARPA diventa problematico poi chiederle di validare i dati della rete comunale." Sempre sulle centraline comunali, l'assessore fa notare che il mantenerle, magari in assenza della convenzione con ARPA, quindi anche al di fuori della rete regionale, rischierebbe di apparire privo di senso e in controtendenza con la recente legislazione regionale che introduce la zonizzazione delle stazioni di rilevamento e ne scoraggia l'inutile eccesso. A proposito della rilevazione dei metalli pesanti, altro adempimento al quale è chiamata sempre ARPA, come già aveva comunicato in una precedente riunione della Consulta per l'Ambiente, l'assessore all'Ambiente ha ribadito che Sorgenia è già stata inserita nel campionamento effettuato per il monitoraggio dell'emissione dei radionuclidi, infatti già nel Novembre 2013 ARPA ha provveduto al prelievo e all'invio dei campioni presso l'istituto ISPRA.


Sull'inquinamento atmosferico e eventuali obiettivi di riduzione per il 2014 e per gli anni successivi, lo stesso assessore ha precisato che la loro definizione resta tuttora prerogativa dell'ARPA. Ma tra la questioni ambientali si pone, inevitabilmente, anche il caso Ecofuel. L'intervento del Sindaco Magrone serve a chiarire, una volta di più, che mai questa amministrazione ha espresso parere favorevole in materia ambientale sulla realizzazione dell'impianto di depolimerizzazione. "Noi sappiamo di non avere mai espresso parere favorevole, dopodiché se c'è qualcuno che ha ancora voglia di dire il contrario, ebbene, si tratterà di mera speculazione. Ad ogni modo, resta aperto il problema di cosa fare rispetto ai nuovi insediamenti potenzialmente inquinanti. Il Consiglio è libero e sollecitato a esprimersi perché vi sia una manifesta volontà politica, mentre l'amministrazione comunale, nella sua autonomia, sta facendo le sue considerazioni, delle quali non può certo fare una cronaca diretta al Consiglio Comunale. Ma certamente saranno riferite in Consiglio le iniziative che l'Amministrazione avrà definito."


Interrogazione sulla raccolta dei rifiuti solidi urbani e sulla raccolta differenziata. L'assessore all'Ambiente comunica al Consiglio che il Piano Industriale per la raccolta porta a porta e differenziata spinta in ambito ARO è ormai in dirittura d'arrivo. L'efficacia del Piano Industriale benificerà anche del fatto che, al momento, esso è sottoposto a una taratura puntuale Comune per Comune sulla base delle esigenze specifiche e delle peculiarità che ogni membro dell'ARO va sottoponendo al consulente incaricato del progetto. Il bando di gara per assegnazione del relativo servizio di raccolta, hanno insinuato le opposizioni, potrebbe non essere di agevole elaborazione ma l'assessore, sulla base della puntuale articolazione e della meticolosità del Piano Industriale, ritiene che il problema non si ponga poiché il capitolato del bando non può che mutuare contenuti dal medesimo Piano.


Area delle ex cementeria. L'opposizione ha chiesto cosa sia stato fatto a seguito dell'atto di indirizzo adottato all'unanimità dal Consiglio Comunale del 23 Gennaio 2014. Il Sindaco ha preso la parola: "Abbiamo incaricato formalmente il responsabile dell'urbanistica per tutti gli adempimenti inerenti e susseguenti all'adozione dell'atto di indirizzo nonché di intraprendere il procedimento finalizzato all'adozione della variante allo strumento urbanistico per la destinazione a verde dell'area. Da questo momento in poi, compito dell'amministrazione diventa sollecitare gli uffici a fare il prima possibile."


Tra le altre interrogazioni, quella relativa alla gara indetta per la fornitura del servizio di informatizzazione del Comune. A quest'ultima ha risposto l'assessore al ramo Petruzzi con una relazione che motivava sia la necessità di aprire la procedura di gara sia la decisione di temporanea sospensione dei termini di gara.

A proposito

Questa pagina contiene la pubblicazione del 20.02.14 15:28.

Bando regionale per finanziamenti alle nuove iniziative d'impresa è la precedente pubblicazione.

Istituzione sede A.N.P.A.N.A. in città è la successiva pubblicazione.

Cerca i contenuti recenti nella pagina iniziale oppure guarda in archivio per cercare tutti i contenuti.