Bando morosità incolpevole 2018

L'Assessorato ai Servizi Sociali  rende noto che con Determinazione n. Reg. Generale 321 del 22/03/2018 è stato approvato il nuovo Bando per ottenere un contributo economico  volto a ridurre la morosità incolpevole.

Possono presentare richiesta per usufruire del contributo di che trattasi i nuclei familiari che risultano in possesso, al momento della domanda, dei seguenti requisiti:

1.  richiedente con cittadinanza italiana o di uno Stato appartenente all'Unione europea, ovvero nei casi di cittadini non appartenenti all'U.E. possieda un regolare titolo di soggiorno;

2. titolarità di un contratto di locazione di edilizia di unità immobiliare ad uso abitativo regolarmente registrato, con esclusione degli immobili appartenenti alle categorie catastali A1, A8 e A9 e residenza nell'alloggio oggetto della procedura di rilascio da almeno un anno;

3. coniugi separati o divorziati che versano in particolari condizioni di disagio economico, come previsto dalla L.R. n. 45 del 15/11/2017, art. 6, comma 4, lettera C;

4. essere destinatario di un atto di intimazione di sfratto per morosità con citazione di convalida;

5. possesso di un reddito ISE non superiore ad € 35.000,00 o di un reddito derivante da regolare attività lavorativa con un valore ISEE non superiore ad € 26.000,00;

6. non titolarità del richiedente e di ciascun componente del nucleo familiare di diritti di proprietà, usufrutto, uso o abitazione su immobile ad uso abitativo, nel territorio nazionale;

7. situazione di morosità incolpevole, ossia una situazione di sopravvenuta impossibilità a provvedere al pagamento del canone locativo in ragione della perdita o consistente riduzione della capacità reddituale del nucleo familiare dovuta ad una della seguenti cause:

a) perdita del lavoro per licenziamento, escluso quello per giusta causa, per dimissione giusta causa;
b) accordi aziendali o sindacali con consistente riduzione dell'orario di lavoro;
c) cassa integrazione ordinaria o straordinaria che limiti notevolmente la capacità reddituale;
d) mancato rinnovo di contratti a termine o di lavoro atipici;
e) cessazioni di attività libero-professionali o di imprese registrate alla C.C.I.A.A., derivanti da causa di forza maggiore o da perdita di avviamento in misura consistente;
f) malattia grave, infortunio o decesso di un componente del nucleo familiare che abbia comportato o la consistente riduzione del reddito complessivo del nucleo medesimo o la necessità dell'impiego di parte notevole del reddito per fronteggiare rilevanti spese mediche e assistenziali;
 
Le domande di partecipazione al presente avviso pubblico devono essere compilate unicamente sui moduli allegati o distribuiti presso l'Ufficio Servizi Sociali in V.Le della Repubblica, 46/48.

A proposito

Questa pagina contiene la pubblicazione del 29.03.18 09:15.

Convocazione Consiglio Comunale è la precedente pubblicazione.

Servizio di igiene urbana Modugno. Comunicazione probabile stato di agitazione operatori del servizio di igiene ambientale nel Comune è la successiva pubblicazione.

Cerca i contenuti recenti nella pagina iniziale oppure guarda in archivio per cercare tutti i contenuti.