PugliaRegione Puglia +  Città Metropolitana di BariBari Città Metropolitana di Bari 

C’è tempo fino alle ore 12 del 2 luglio 2024 per aderire all’Avviso pubblico “Buono Servizio Minori”. Il “Buono” permette ai nuclei familiari di abbattere i costi di frequenza dei minori presso centri socio-educativi diurni (età 6-17 anni), ludoteche (età 3-12 anni), servizi educativi e per il tempo libero (età 3-14 anni), centri aperti polivalenti per minori (età 6-17 anni), come evidenziato all’art. 5 dell’Avviso pubblico allegato. Le strutture presso cui spendere il “Buono” devono essere accreditate ai sensi del Regolamento Regionale 18 gennaio 2007, n. 4.

L’Avviso è promosso dalla Regione Puglia. Le istanze saranno prese in carico per le successive fasi istruttorie dall’Ufficio di Piano Modugno-Bitritto-Bitetto dell’Ambito Sociale BA 10 per le strutture prescelte presenti in uno dei tre Comuni.

 

Requisiti per l’accesso al “Buono servizio minori” (art. 6 dell’Avviso pubblico) sono:

1)  età minima del minore, prevista dal Regolamento per la frequenza di ciascuna delle tipologie di strutture e di servizi iscritte nel Catalogo, compiuta entro il 31 dicembre 2024. Il minore inizia a frequentare l’unità di offerta al compimento dell’età richiesta;

2)  residenza o domicilio in Puglia del minore;

3)  ISEE minorenni 2024, non superiore a 20.000,00 euro.

 

Modalità per la presentazione della domanda

Come previsto dall’art. 11 dell’Avviso, il referente del nucleo familiare o un suo delegato possono presentare la domanda di partecipazione esclusivamente online per il tramite della Piattaforma dedicata web raggiungibile al link: https://pugliasociale-spid.regione.puglia.it/ords/f?p=10001.

È indispensabile il possesso delle credenziali di identità digitale di livello 2 (credenziali SPID di livello 2, ovvero CNS o CIE ) e di una attestazione ISEE minorenni 2024, non superiore a 20.000 euro ed in corso di validità.

Se il referente del nucleo familiare non è in possesso di credenziali di identità digitale di livello 2, è possibile procedere alla presentazione della domanda solo previa delega, corredata del documento di riconoscimento del delegante, ad un soggetto terzo in possesso delle credenziali di identità digitale di livello 2. In questo caso, il referente del nucleo familiare dovrà consegnare al delegato la delega, il codice fiscale del dichiarante DSU (Dichiarazione sostitutiva unica) ed il numero di protocollo con data di rilascio riferiti alla DSU, preliminare al calcolo dell’ISEE.

L’attestazione ISEE è rilasciata dall’INPS o dagli Enti Convenzionati (CAF, Comuni, etc.) previa presentazione della Dichiarazione Sostitutiva Unica da parte del richiedente.

L’ Avviso in scadenza il 2 luglio ha validità esclusivamente per l’annualità operativa 2024/2025, che decorre dal 1° settembre 2024 al 31 luglio 2025.

Informazioni più dettagliate sono presenti nell’allegato l’Avviso Pubblico alla D.D. della Regione Puglia n. 460/2024.

Ufficio di Piano Modugno-Bitritto-Bitetto: e mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; telefoni: 080/5865547 - 873 – 875 - 445 – 861.

Ufficio Comunicazione dell’Ambito Sociale BA 10

Attachments:
Download this file (DET_460_28_5_2024_Marcato.pdf)DET_460_28_5_2024_Marcato.pdf[ ]1226 kB

Il sito istituzionale del Comune di Modugno è un progetto realizzato da Parsec 3.26 S.r.l.

Torna all'inizio del contenuto

Questo sito utilizza i cookie per il funzionamento e per offrirti una migliore esperienza. I cookie tecnici e i cookie utilizzati per fini statistici sono già stati impostati. Per ulteriori dettagli sui cookie, compresi quelli terze parti, e su come gestirne le impostazioni consulta la Cookie Policy.

Cliccando ACCETTO acconsenti all’utilizzo dei cookie.